top of page

Psicoterapia, una roba da matti!(?)

La psicoterapia s. f. [comp. di psico- e terapia]. – Ogni forma d’intervento terapeutico nei confronti di disturbi mentali, emotivi e comportamentali, impostato e condotto a termine con tecniche psicologiche, con il fine di migliorare l’adattamento dei pazienti all’esistenza e alla realtà.

Molte persone pensano che la psicoterapia sia per i "matti", per quelli che hanno una "malattia mentale". Come ha detto una volta una psicoterapeuta che stimo molto (Stefania Andreoli, andatela a cercare su Instagram che ne vale la pena), la psicoterapia è per i sani, quei soggetti abbastanza sani da capire che c'è qualcosa che ci crea curiosità o perplessità e abbastanza sani da volerci e poterci lavorare su.

Perché allora si parla poco di psicoterapia in questi termini? Purtroppo, il benessere psicologico non viene considerato tanto importante quanto quello fisico, probabilmente perché la mente è più sfuggente, meno tangibile a un non addetto ai lavori. Spesso, inoltre, sfugge il profondo legame che unisce la psiche e il corpo e quanto questi si possano influenzare a vicenda, nel bene e nel male.

La psicoterapia ha lo scopo di aiutare una persona a conoscersi meglio, a migliorare la propria capacità di adattamento alla vita. Non è necessario avere un sintomo invalidante per intraprendere un percorso psicologico, non è necessario avere una diagnosi clinica o un disagio pervasivo. Quello che è necessario è, invece, volersi vedere con occhi diversi, più attenti, più critici e più realistici, voler scavare nel profondo e vedere in questo modo la realtà ripulita il più possibile dal nostro mondo interno, volersi capire e conciliarsi con se stessi. In questo senso, possiamo pensarci come degli individui che indossano un paio di occhiali con le lenti colorate: generalmente noi utilizziamo un numero limitato di occhiali, magari per un periodo usiamo sempre lo stesso paio e ci abituiamo a vedere il mondo sempre nello stesso modo. Con la terapia possiamo provare diverse paia di occhiali e crearci la nostra collezione di lenti, il più fornita possibile.

Esistono molti approcci diversi, ciascuno con le sue peculiarità e caratteristiche distintive. Ciascuna è valida allo stesso modo e quello che è importante valutare quando optiamo la nostra scelta è l'affinità con terapeuta. In psicoterapia lo strumento fondamentale è la relazione, nel percorso terapeutico il professionista e il paziente sono due membri di una stessa squadra che devono lavorare in sinergia per raggiungere uno e un solo scopo: il benessere del paziente, farlo stare bene dentro i suoi vestiti. Se riusciamo a instaurare un rapporto di fiducia con il nostro terapeuta il lavoro sarà molto più efficace e fruttuoso.

Infine, la psicoterapia è un atto d'amore, che facciamo verso noi stessi, dicendoci che vale la pena prendersi cura del proprio benessere, delle proprie emozioni, dei propri pensieri e ricordi. La consapevolezza che si raggiunge dando ordine, senso e imparando a conoscere tutte le nostre parti è quello che ci rende veramente liberi di agire nel mondo.



5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page